Ricetta Maltagliati all’uovo in brodo di polpettine

Chi ha detto che era primavera? No perchè oggi qui c’è un freddo polare (e io abito praticamente ai confini con l’Africa!), il vento soffia, il cielo è grigio… direi che è il giorno giusto per godere ancora di caldissime e gustose minestre. Oggi infatti ho deciso di preparare i maltagliati all’uovo in brodo di polpettine, non che mi dispiaccia, però in vista del prossimo buffet da preparare per un’occasione speciale, mi ero organizzata per fare una prova menù, iniziando dagli di antipasti veloci trovati su internet che mi avevano colpita positivamente, vorrà dire che rimanderò…

Ma passiamo alla ricetta di oggi!

maltagliati all'uovo in brodo di polpettine _ officine del cibo FoodblogPer questioni di tempo ho preferito utilizzare dei maltagliati pronti (ma di ottima qualità, cercate la pasta all’uovo Luciana Mosconi)  però chi volesse prepararli in casa non avrà che da impastare farina 00 e uova in proporzioni pari a 1 uovo ogni 100 g di farina 00, stendere in una sfoglia sottile e poi ritagliare delle forme irregolari (operazione dalla quale prende il nome il formato di questa pasta).

Maltagliati all’uovo in brodo di polpettine

Ingredienti per il brodo: brodo di dado vegetale (io utilizzo il dado fatto in casa), 1 cipolla, 1 carota, un pugnetto di pisellini freschi o surgelati, 1 gambo di sedano con le foglie, 1 patata, un pomodoro (facoltativo), peperoncino e olio extravergine di oliva.

Ingredienti per le polpettine:  carne macinata di vitello, uova, formaggio grattugiato, pangrattato o mollica di pane ammollata, acqua o latte, sale, pepe, aglio o cipollotto tritato.

Preparazione: In una casseruola capiente scaldare dell’acqua (che servirà poi per la cottura della pasta) e condirla con il dado vegetale e tutte le verdure da cuocere nel brodo, pulite e tagliate a pezzetti non troppo grossi. Nel frattempo preparare l’impasto per le polpette riunendo in un’ampia scodella la carne tritata, aggiungendo sale, pepe, formaggio, uova (uno ad uno), aglio o cipollotto tritati, pangrattato e pochissimo latte (oppure  mollica di pane bagnata con latte o acqua e strizzata). Io faccio tutto ad occhio ed aggiungo pangrattato nel caso di impasto troppo umido o poco latte nel caso di impasto troppo secco, altrimenti un uovo se l’impasto è troppo solido. Quando le verdure del brodo saranno quasi cotte, formare delle piccole polpettine con le mani inumidite e quindi versarle nel brodo. Far cuocere 10 minuti circa e versare la pasta, cuocere finchè quest’ultima non sarà cotta ed impiattare, completando a piacere con dell’olio extravergine di oliva DOP (ci tengo a specificarlo perchè è tutta un’altra storia rispetto agli olii extravergini provenienti dall’estero) e formaggio grattugiato.

Buon appetito!